Come prevenire gli infortuni nel calcio

by davide prandini Email Condividi su Facebook:

Nello sport in generale ma soprattutto nel calcio la prevenzione più importante per ridurre notevolmente le probabilità di infortunio è quella di tipo primario. Con questo tipo di prevenzione gli atleti vengono preparati con specifici allenamenti con il fine di diminuire le possibilità di infortunio. Tra gli aspetti principali della prevenzione primari c'è senza dubbio la propriocezione; con questo termine si fa riferimento alla capacità di percepire la posizione del proprio corpo nello spazio nonché la capacità di riconoscere lo stato di contrazione dei propri muscoli (il tutto senza l'aiuto della vista). Questa funzione viene svolta da recettori presenti nel nostro corpo detti propriocettori in grado di registrare gli stimoli che provengono dal nostro organismo.

Sopratutto nel calcio, se si vogliono evitare gli infortuni è fondamentale allenare la capacità propriocettiva. Molto interessante in questo senso è lo studio pubblicato nel 2006 dall'Università di Santa Monica condotto su quasi tremila calciatori. Questa ricerca prevedeva l'inserimento, nelle sedute di allenamento quotidiano tramite i tapis roulant, di alcune esercitazioni propriocettive: i risultati furono decisamente positivi. Questo tipo di allenamenti può essere utilizzato in tre fasi differenti dell'attività calcistica:

  • nella prevenzione;
  • nella preparazione;
  • nella rieducazione post-traumatica.

Bisogna ricordare, inoltre, che anche l'abbigliamento e le attrezzature da calcio possono incidere notevolmente sulle possibilità di infortuni: ad esempio bisognerà scegliere con attenzione lo scarpino da calcio per ridurre le possibilità di distorsioni alle caviglie. Un altro elemento fondamentale nell'ambito della prevenzione riguarda il cosiddetto riscaldamento, ovvero una fase che precede l'allenamento vero e proprio, durante la quale si tenta di creare uno stato di preparazione fisica e coordinativa ottimale. Grazie al riscaldamento, infatti, c'è un aumento della temperatura corporea che consente di ridurre gli attriti tra tendini e articolazioni e attivare i muscoli. In particolare bisogna distinguere tra due fasi del riscaldamento: l'attivazione muscolare durante la quale viene svolta una corsa molto blanda e la fase di riscaldamento dinamico nel quale vengono svolti esercizi di intensità media. Queste due fasi sono fondamentali per la prevenzione degli infortuni e, se condotto nella giusta maniera, rappresentano la difesa migliore contro i possibili traumi muscolari.

 

 

 


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Come scegliere un telefono cordless

by davide prandini Email Condividi su Facebook:

Oggigiorno nella maggior parte delle case i telefoni fissi più utilizzati sono, data la loro estrema comodità, quelli cordless. I telefoni per uso domesitco, comunque, non sono tutti uguali; un'importante distinzione riguarda la tecnologia utilizzata: Dect oppure Voip. Vediamo di seguito le differenze principali.

I telefoni Dect (Digital Enhanced Cordless Telecommunication), codificati nel 1992 dalla legislazione europea rappresentano una versione più moderna dei telefoni Gsm. Naturalmente si tratta di telefoni per la rete fissa e quindi la potenza utilizzata da questi telefoni è decisamente inferiore rispetto a quella utilizzata dalle antenne dei cellulari. Nonostante ciò le basi di questi telefoni cordless si trovano in casa e quindi si creano dei campi magnetici della stessa dimensione di quelli dei cellulari. I modelli cordless sul mercato sono molteplici; tra le migliori marche segnaliamo Alcatel, Panasonic e Siemens.

I telefoni Voip, invece, consentono di effettuare e ricevere chiamate grazie allo sfruttamento della rete Internet. Un classico esempio di questa telefonia è Skype.

Il principale vantaggio di questa tipologia di telefoni è rappresentato dai minori costi delle chiamate in particolare per le chiamate all'estero. Inoltre, a differenza della telefonia tradizionale, è possibile effettuare più chiamate contemporaneamente. Con questo tipo di tecnologia c'è una totale garanzia della privacy: il Voip mette infatti direttamente in comunicazione gli utenti senza passaggi intermedi. Bisogna comunque ricordare che per questo tipo di tecnologia è necessaria la banda larga e, a volte, potrebbero esserci problemi di lentezza nella chiamata. Questi teleofoni presentano dei prezzi leggermente superiori rispetto a quelli Dect. Le offerte sul mercato sono svariate: tra i migliori segnaliamo i pdottotti Philips, Alcatel, Siemes, Snom (vai alla categoria dei prodotti SNOM).

 

 


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Le porte scorrevoli: tipologie e caratteristiche

by davide prandini Email Condividi su Facebook:

Le porte scorrevoli rappresentano, a differenza di quelle a battente, un'ottima soluzione in particolar modo per gli spazi ridotti. Queste porte, infatti, possono essere installate anche in ambienti di piccole dimensioni e consentono ad esempio di poter porre degli elementi d'arredo anche a ridosso del vano della porta. Le porte scorrevoli possono essere di differenti tipologie e, per questo motivo, bisogna considerare diversi fattori durante la scelta.

Fondamentalmente le porte scorrevoli possono essere classificate in porte a scomparsa (ovvero interne al muro), e porte a esterno muro. Naturalmente se all'interno del muro c'è spazio a sufficienza e disponete di un budget sufficiente potrete optare per le porte a scomparsa; questa soluzione è decisamente funzionale in quanto consente di godere del massimo spazio disponibile. All'interno del muro naturalmente bisognerà installare un controtelaio per consentire lo scorrimento della porta. A seconda delle specifiche esigenze bisognerà scegliere tra porte ad anta singola oppure doppie.

Le porte scorrevoli esterne (anche dette a rasomuro), invece, sono decisamente più semplici da installare tuttavia in questo caso la parete sulla quale verrà posta la porta dovrà essere lasciata libera per permettere all'anta di scorrere liberamente. Queste porte scorrono su un apposito binario che, in base al modello scelto dovrà essere installato sulla parete oppure sul soffitto.garo

Indipendentemente dalla scelta effettuata (a scomparsa oppure a raso muro) le possibilità di scelta sono molteplici. Inoltre non bisogna dimenticare che per rendere gli ambienti più luminosi le porte in vetro rappresentano un'ottima soluzione. Infine ricordiamo l'importanza del sistema di scorrimento: è fondamentale, infatti, optare per prodotti certificati possibilmente di marchi affidabili (come le porte Garofoli) che possano garantire l'efficienza e la durata delle guide nel tempo.

 


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Come scegliere il compro oro con la migliore quotazione

by davide prandini Email Condividi su Facebook:

La forte crisi finanziaria che sta investendo tutta l'Europa ma in particolar modo il Nostro Paese ha contribuito a peggiorare la già difficile situazione economica di moltissime famiglie italiane con conseguenti evidenti dal punto di vista dei consumi e degli investimenti. Sono sempre di più quindi i cittadini a dover rinunciare a beni secondari per mettere da parte qualche risparmio per l'acquisto dei beni di prima necessità; non è un caso quindi che negli ultimi anni siano aumentati i cittadini che, in base al reddito mensile, vengono considerati poveri.

Per queste ragioni sono sempre di più le famiglie italiane che decidono di mettere mano ai risparmi di una vita oppure scelgono di vendere i propri gioielli usati per racimolare qualche euro in più ed arrivare senza problemi alla fine del mese. Proprio per questo motivo i compro oro hanno visto negli ultimi anni una fortissima espansione su tutto il territorio italiano ma in particolare nelle grandi città come Milano e Roma.

Secondo una recente ricerca i compro oro attivi sul territorio sarebbero circa trentacinquemila: in pratica un compro oro ogni 4 mila abitanti. Per fare un esempio sono nella Capitale ci sono circa 800 negozi autorizzati: (tra i migliori compro oro di Roma segnaliamo Oro24 in via Nomentana) Bisogna comunque ricordare che si tratta di un fenomeno non sempre caratterizzato dalla massima trasparenza e non son mancati quindi casi di attività illecite a danno dei clienti. Ma come fare quindi per scegliere un compro oro affidabile e che offra una buona quotazione?

Secondo una recente indagine di Altroconsumo sarebbero decisamente pochi i Compro oro che operano nel rispetto della trasparenza: nello specifico un bracciale dal valore di circa 330 euro è stato quasi sempre sottovalutato (attorno ai 250 euro). Quando si sceglie un compro oro bisogna innanzitutto verificare che sia esposta la quotazione in tempo reale. In questo modo di potrà scegliere il compro oro con la migliore valutazione per grammo. Prima di recarsi nel punto vendita, inoltre, è preferibile informarsi sulle quotazioni dell'oro. Per rimanere aggiornati in tempo reale si può addirittura scaricare sul proprio tablet o smartphone un'apposita applicazione che riporti le valutazioni dell'oro per grammo. Naturalmente è consigliabile rivolgersi esclusivamente a compro oro in regola che abbiano quindi esposto la licenza. Infine ricordiamo che prima di recarsi dal compro oro è sempre preferibile pesare i propri beni con una bilancia di precisione per fare così una stima del peso complessivo dei gioielli che si vuole rivendere.


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Organizzare una festa perfetta per carnevale

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:

La festa del carnevale è una delle più divertenti dell'anno. Nei sei giorni del carnevale succede di tutto: le strade si riempiono di coriandoli e festoni, irriverenti carri allegorici sfilano per le principali vie cittadine, i bambini si inseguono mascherati sfuggendo - per una volta - al controllo dei genitori. Anche il carnevale, però, ha le sue regole. Non sarà infatti carnevale se non riuscirete a reperire almeno i seguenti articoli:

  • Costumi carnevale: i costumi sono il pezzo forte. Senza la maschera, la festa del carnevale è una festa come un'altra. Con la maschera, il carnevale diventa un vero spasso, e non solo per i bambini. Sono sempre più diffuse, infatti, le feste in maschera che si svolgono dal giovedì al martedì grasso nei locali e nelle discoteche. La scelta del costume deve essere fatta con cura: se si esce in coppia o in gruppo, si consiglia di scegliere un travestimento a tema che coinvolga tutti. Le possibilità sono davvero infinite: si può spaziare dalle maschere tradizionali italiane (Pulcinella, Arlecchino, Colombina e così via) ai costumi ispirati a videogiochi, film o manga giapponesi. I costumi cuciti in casa fanno sempre grande scena, ma se non se ne ha la possibilità, si può rimediare con un costume confezionato in vendita presso un negozio: la scelta è ormai molto ampia.
  • "A carnevale ogni scherzo vale" è il proverbio più famoso e conosciuto che riguarda questa festa. Una delle regole per la buona riuscita di una festa di carnevale è dotarsi di giochi e scherzi. Si può osare di tutto, perché a carnevale non vi sono regole. Nata come festa durante la quale l'ordine sociale veniva sovvertito, oggi questa festa è un'occasione ludica per grandi e piccini. Per questo, scegliere gli scherzi o gli effetti speciali giusti per sbalordire gli amici è di fondamentale importanza.
  • Decorazioni: se siete voi gli organizzatori della festa, non potete certo tralasciare le decorazioni per il party. È importante che tutto sia a tema: festoni, palloncini, piatti e bicchieri di carta. Potete ad esempio scegliere un colore e decorare la location con accessori in tinta. Potete anche scegliere un vero e proprio tema per arredare la location. Qualche esempio? Bulli e pupe, anni settanta e hippies, revival anni 80, festa dei colori, le 4 stagioni, le maschere tradizionali, serata horror, le star del rock.
  • Il buffet "a tema": se tutto deve essere a tema, perché non fare anche un buffet carnevalesco? Non dimenticate i dolci tipici del carnevale (frappe e castagnole) e liberate la fantasia su tutto il resto, con cibi dolci e salati ispirati al carnevale!

 


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 18 >>