Perchè la bicicletta elettrica non è un ciclomotore?

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:

La bicicletta elettronica rientra a tutti gli effetti nella categoria dei velocipedi, ovvero le biciclette. E'facile però confondere le caratteristiche tecniche e rischiare di utilizzare un ciclomotore invece di una bicicletta. A tale riguardo la Comunità Europea ha redatto la direttiva 2002/24/CE che regolamenta e definisce le caratteristiche della bicicletta a pedalata assistita che vediamo di seguito:

  • la potenza nominale massima continua del motore deve essere di 0,25kw
  • l'alimentazione del motore deve essere ridotta progressivamente e poi interrotta al raggiungimento dei 25km/h
  • l'alimentazione del motore deve ridursi progressivamente prima dei 25km/h, qualora il ciclista smetta di pedalare

Per i veicoli che soddisfano questi requisiti non è necessaria l'immatricolazione né l'omologazione, perchè vengono considerati a tutti gli effetti come le biciclette tradizionali. Questa direttiva è stata recepita in Italia il giorno 31 gennaio 2003 ed è quindi in vigore.

Limiti bassi: vediamo perchè

Riguardo ai limiti posti nella direttiva della Comunità Europea del 2003 ci sono state molte controversie perchè molti ciclisti si sono lamentati dei limiti, secondo loro troppo bassi. Cerchiamo di capire quali sono le ragioni per cui una bicicletta elettrica deve mantenere una bassa velocità:

  • deve circolare sulle piste ciclabili e quindi uniformarsi alle altre biciclette, per quanto riguarda la velocità
  • se potesse andare al doppio della velocità, sarebbe un motociclo e non più una bicicletta Tra l'altro anche se fosse possibile utilizzare un motore più potente, aumenterebbero anche i costi e il peso della bicicletta, rendendola un vero e proprio motociclo.

Tipologie di bici a pedalata assistita

Esistono tanti tipi di biciclette elettriche, a seconda del prezzo che si desidera e del modello. Vediamone alcuni:

  • Patty: telaio leggero, batteria sottile al litio
  • Amy: elegante e pratica con batteria al litio
  • DamperX: design nuovo ed elegante con batteria al litio
  • Sbry6000: economica e confortevole con batteria Ioni di litio
  • Argon Black: gigante della strada con batteria al litio

Questi sono solo alcuni esempi di modelli di biciclette elettriche. Queste biciclette sono reperibili sia nei negozi di articoli sportivi, sia negli store online di vendita di prodotti sportivi. A questo punto siete in grado di scegliere la vostra futura bicicletta elettrica, quindi non aspettate oltre e buona pedalata!


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Mini guida alla scelta del tavolo da ping pong giusto per te!

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:

Il ping pong o tennis tavolo è una disciplina olimpica molto diffusa oggi. E' possibile praticare questo sport a prescindere dall'età e da dove ci si trova: si può giocare sia in spazi chiusi sia in spazi all'aperto. Diverso è il ping pong a livelli agonistici che deve svolgersi in aree attrezzate al chiuso ed il cui tavolo deve poggiare su un pavimento disposto perfettamente in piano affinché il gioco sia regolare.

Questo sport viene spesso sottovalutato perché sembra non necessitare di una preparazione atletica. In realtà il campione di tennis tavolo deve avere una buona concentrazione ed una rapida coordinazione psicofisica, necessaria a rispondere velocemente agli scambi.

Per chi non pratica il ping pong a livello agonistico ma a scopo puramente ricreativo, la scelta del tavolo giusto è molto importante. Se praticato correttamente anche il ping pong domestico ha i suoi benefici fisici: rinforza la colonna vertebrale e migliora la coordinazione tra mente e corpo.

I tavoli da ping pong possono essere di vari tipi e modelli, in base alle esigenze. Prima di tutto è bene avere in mente il luogo in cui andrà sistemato il tavolo da ping pong. A seconda del luogo, interno o esterno, si differenziano materiali diversi: un tavolo realizzato in legno non potrà essere esposto agli agenti atmosferici perché gli effetti lo danneggerebbero irrimediabilmente, rendendo impossibile il gioco. Il legno per il tavolo da ping pong da esterno sarà invece trattato diversamente, per evitare alterazioni della superficie di gioco.

Sono disponibili anche tavoli realizzati in metallo e compensato marino, adatti all'ambiente esterno. I tavoli da ping pong sono ideali anche per l'allenamento solitario: reclinando una parte del tavolo è infatti possibile esercitarsi da soli. I costi dei tavoli da ping pong variano a seconda delle dimensioni e del materiale impiegato nella produzione, e partono da circa 400 euro per arrivare anche al migliaio.

Dopo aver acquistato il vostro tavolo, informatevi bene sulla manutenzione più adatta a preservarne intatte le caratteristiche e la qualità. Di solito, il tavolo da interno deve essere spolverato frequentemente e trattato con prodotti non corrosivi (quindi non a base d'alcol). Per quanto invece riguarda il tavolo da esterno, bisogna rimuovere periodicamente la sporcizia e soprattutto coprire il tavolo nei mesi invernali, quando il ghiaccio e la neve potrebbero rovinarlo. Anche per il tavolo da esterno è importante scegliere prodotti non corrosivi per la pulizia!


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Comprare casa: consigli utili

by davide prandini Email Condividi su Facebook:

L'acquisto della casa è senza dubbio una delle tappe più importanti nel corso della vita. Oggigiorno, sopratutto per i più giovani, l'acquisto di un immobile può risultare qualcosa di irraggiungibile a causa di prezzi che, sopratutto nelle grandi città, sfiorano anche i cinquecento mila euro.

In ogni caso, nonostante i costi elevati degli immobili, l'acquisto di una casa è un investimento importante sopratutto se lo si confronta con i soldi che si spendono regolarmente per pagare l'affitto.

Insomma l'acquisto della casa è un passo importante e necessario per tutti coloro che vogliono sistemarsi e metter su famiglia. Trovare un immobile che soddisfi le proprie esigenze, però, non è affatto facile; vediamo quindi di seguito alcuni consigli utili per trovare la casa perfetta.

La zona. La prima cosa da fare è individuare la zona di riferimento. Alcune città sono diventate inaccessibili dal punto di vista dei prezzi e spesso quindi conviene acquistare immobili in arre meno costose e quindi in provincia. Non bisogna limitarsi quindi a cercare su Google “immobili a Lucca” ma conviene estendere la ricerca alle case in vendita a Lucca e provincia. Naturalmente nella scelta della zona bisognerà anche considerare diversi fattori come ad esempio i collegamenti, i mezzi pubblici e la presenza di servizi.cx

La tipologia di casa.  Innanzitutto bisogna fare una distinzione tra quelle di “seconda mano” e quelle di nuova costruzione.  Nel caso di quelle di seconda  mano è importante controllare con attenzione lo stato degli impianti, degli infissi nonché dei pavimenti e calcolare quindi il costo per eventuali lavori di ristrutturazione. Nel caso di un appartamento è fondamentale leggere con molta attenzione il regolamento condominiale e informarsi sulle spese annue per il condominio.

Nel caso invece di immobili di nuova costruzione bisogna fare attenzione ad alcuni aspetti che spesso si sottovalutano. In particolare i metri quadri comunicati dalla agenzia sono spesso in eccesso rispetto a quelli reali. Se avete la possibilità, cercate di andare spesso in cantiere per controllare lo stato dei lavori.


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Letture utili per il periodo della gestazione

by admin Email Condividi su Facebook:

I nove mesi di attesa possono essere estremamente corti o molto lunghi. Molto dipende dall'approccio psicologico all'evento e alla volontà o meno di diventare mamma (molte donne non lo ammettono, ma spesso decidono di avere un figlio perché "altrimenti è tardi", mentre altre perché "devo farlo per il mio compagno").

In realtà, anche questa tipologia di futura mamma, con il tempo rivede la propria posizione, diventando sempre più interessata a ciò che avviene al proprio corpo, al bambino in crescita e alla propria famiglia.

Arriva quindi per tutte, prima o poi, durante i nove mesi, la necessità di approfondire lo stato di gestazione con delle letture adeguate sulla gravidanza, per riuscire in modo facile e piacevole ad approfondire un argomento in realtà, molto vasto e variegato. La gravidanza può infatti filare liscia, o complicarsi dal punto di vista sia clinico che psicologico. Molte piccole patologie o disturbi che compaiono in questa fase, richiedono necessariamente un'attenzione massima ed un rapporto sano con il proprio medico.

Va anche detto che la maggior parte delle complicazioni sono derivate da errori di alimentazione o comportamentali della mamma (alcool, fumo, stress, alimentazione scorretta), e che possono portare a serie difficoltà sia durante la gravidanza, che nel parto.

Ecco quindi che, rifarsi a letture ricche di consigli utili, nozioni scientifiche basate su studi e ricerche di ampio campionamento, può aiutare in primis a sentirsi tranquille, ma anche ad affrontare correttamente, settimana dopo settimana, la fase di costruzione del vostro bambino.

Nascono quindi libri illustrati, come "La vita in grembo", o libri più discorsivi come "Un dono per tutta la vita", passando per letture più personali e ironiche come i vari libri scritti da mamme gestanti che servono per spezzare le letture più tecniche.

Leggere in gravidanza vi permetterà anche di sentirvi più padrone di quello che state facendo, ed è il motivo per cui anche i medici consigliano di darci dentro, libro dopo libro, anche dopo la nascita del bambino, in cui si apre un vero e proprio mondo nuovo, ricco di difficoltà e gioie.


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

Come dimagrire in modo naturale

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:

Per dimagrire in modo naturale bisogna modificare il proprio modo di nutrirsi e il proprio stile di vita. Anche se in alcuni casi una dieta rigida è indispensabile per poter sbloccare il metabolismo e consentire al corpo di perdere peso, spesso si possono perdere i pochi chili in più anche solo con un diverso stile alimentare. Fare una dieta e migliorare il proprio stile alimentare sono due cose diverse. Nel primo caso ci si sacrifica per un periodo limitato al fine di raggiungere il proprio obiettivo; nel secondo caso ci si educa ad una nutrizione più sana ed equilibrata che consentirà all'organismo di raggiungere in modo naturale e graduale il suo peso ideale.

alimentazione sana: che cosa significa

Per prima cosa, è importante conoscere ciò che si mangia: imparare a distinguere tra carboidrati e proteine o tra zuccheri e grassi e conoscere la piramide alimentare sono i primi passi. In seguito, sarà importante individuare eventuali fattori di intolleranza o allergia alimentare. Una volta eliminati i cibi che ci fanno male, si dovrà prediligere un tipo di alimentazione naturale, che rispetti il fabbisogno dell'organismo e che elimini ciò che non occorre, ad esempio gli snack, i dolci confezionati, gli alcolici, lo zucchero e così via. Evitare i cibi nocivi e variare più possibile quelli "sani": questi i due imperativi di un corretto regime alimentare.

L'importanza dello sport

Insieme ad un'alimentazione bilanciata occorre avere uno stile di vita attivo. Molti di noi sono costretti a passare tutto il giorno incollati ad una scrivania o in macchina ed hanno ben poche occasioni per fare movimento. È invece molto importante creare delle occasioni per muoversi, ad esempio prediligendo le scale all'ascensore, la bicicletta alla macchina, una passeggiata a piedi alla metropolitana... Se se ne ha il tempo, poi, sarà molto importante fare sport. Avere una muscolatura tonica significa avere un metabolismo più veloce, perché i muscoli hanno un fabbisogno energetico più alto dei tessuti adiposi. Cosa significa? Che anche da fermo un fisico allenato consuma più calorie di un fisico con un'elevata percentuale di massa grassa. Ognuno dovrebbe trovare la sua attività fisica: il body building in palestra, le arti marziali, il nuoto, il calcio o qualunque altro sport. Chi poi non ha proprio tempo per la palestra, dovrebbe almeno allenarsi a casa con un attrezzo da home fitness. Oggi le possibilità sono davvero moltissime e si può acquistare l'attrezzatura completa con ogni tipo di budget, scegliendo tra ellittiche, tapis roulant, panche, attrezzi da pilates e attrezzi da body building.


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook:

       

<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ... 18 >>