Le porte scorrevoli: tipologie e caratteristiche

by davide prandini Email Condividi su Facebook:



Le porte scorrevoli rappresentano, a differenza di quelle a battente, un'ottima soluzione in particolar modo per gli spazi ridotti. Queste porte, infatti, possono essere installate anche in ambienti di piccole dimensioni e consentono ad esempio di poter porre degli elementi d'arredo anche a ridosso del vano della porta. Le porte scorrevoli possono essere di differenti tipologie e, per questo motivo, bisogna considerare diversi fattori durante la scelta.

Fondamentalmente le porte scorrevoli possono essere classificate in porte a scomparsa (ovvero interne al muro), e porte a esterno muro. Naturalmente se all'interno del muro c'è spazio a sufficienza e disponete di un budget sufficiente potrete optare per le porte a scomparsa; questa soluzione è decisamente funzionale in quanto consente di godere del massimo spazio disponibile. All'interno del muro naturalmente bisognerà installare un controtelaio per consentire lo scorrimento della porta. A seconda delle specifiche esigenze bisognerà scegliere tra porte ad anta singola oppure doppie.

Le porte scorrevoli esterne (anche dette a rasomuro), invece, sono decisamente più semplici da installare tuttavia in questo caso la parete sulla quale verrà posta la porta dovrà essere lasciata libera per permettere all'anta di scorrere liberamente. Queste porte scorrono su un apposito binario che, in base al modello scelto dovrà essere installato sulla parete oppure sul soffitto.garo

Indipendentemente dalla scelta effettuata (a scomparsa oppure a raso muro) le possibilità di scelta sono molteplici. Inoltre non bisogna dimenticare che per rendere gli ambienti più luminosi le porte in vetro rappresentano un'ottima soluzione. Infine ricordiamo l'importanza del sistema di scorrimento: è fondamentale, infatti, optare per prodotti certificati possibilmente di marchi affidabili (come le porte Garofoli) che possano garantire l'efficienza e la durata delle guide nel tempo.

 


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: