Biciclette: scopri il modello più adatto a te!

by giorgiaminozzi Email Condividi su Facebook:



La bicicletta è il mezzo più economico e sostenibile che esista: ha zero emissioni, funziona solo con la spinta delle gambe, non produce inquinamento acustico e aiuta a mantenersi in forma. Inventata tra la fine del Settecento e l'Ottocento, è ancora oggi uno dei mezzi su due ruote più amati ed utilizzati in tutto il mondo.

Quando si dice "bicicletta", però, si dice ancora poco, perché esistono moltissimi tipi di biciclette, tra cui i più famosi sono sicuramente la city bike, la mountain bike, la bici da corsa e la junior bike. Oltre a questi tipi, esistono anche le biciclette pieghevoli e le bici elettriche. Vediamoli uno ad uno.

La city bike

La bicicletta da città è la bicicletta per antonomasia. Di peso medio, con linee e colori eleganti, serve appunto per fare piccoli spostamenti sulle strade asfaltate della città. Oltre alla struttura della bici, contano anche gli accessori: cestino, campanello, sacche posteriori, insomma tutto ciò che può rendere più confortevole lo spostamento su due ruote. Il simbolo della city bike è la Graziella, la bicicletta della Bottecchia, recentemente rinnovata e rilanciata sul mercato, dopo oltre vent'anni di assenza, durante i quali è diventata oggetto di culto e da collezionismo.

La mountain bike

La mountain bike, o MTB è una bici progettata per il fuoristrada, in particolare per i sentieri di collina o di montagna. Le sue caratteristiche sono le ruote dentate più larghe, i freni a disco ed una forcella con caratteristiche peculiari per questo tipo di bicicletta, che viene inoltre utilizzata per sport "estremi" come il cross country, il down hill, il four cross e il free ride. Tutte queste specialità sportive si svolgono su terreni accidentati, spesso in discesa libera da alture montagnose.

La bici da corsa

La bici da corsa ha un telaio più alto e leggero, con ruote sottili e una struttura aerodinamica. La sua caratteristica principale, infatti, è la velocità, come ci hanno insegnato i grandi campioni del giro d'Italia e del Tour de France.

La junior bike

La junior bike è la bici per i bambini, concepita per resistere alle loro corse sfrenate e per assecondare i loro gusti. Molte junior bike sono fornite anche di rotelline, ma alcuni genitori preferiscono ormai far imparare ai loro figli l'equilibrio con la biciclettina, una bici in miniatura senza pedali che si manovra con i piedi e che serve ad insegnare a stare in equilibrio sulla bici.

La bici pieghevole

La bicicletta pieghevole è un tipo particolare di city bike che si può piegare su se stessa fino ad entrare in una grossa sacca. Grazie ai sistemi più moderni di ganci, è possibile smontarla e rimontarla in pochissimi minuti. Molto utile per i pendolari, che possono portarla con sé anche sul treno o in metropolitana.

La bicicletta elettrica

La bicicletta elettrica ha un motore elettrico che si aziona quando si raggiunge una certa velocità. Anche con il motore in azione bisogna continuare a pedalare, ma la pedalata risulta decisamente più "leggera". Per questo motivo, si parla anche di bici "a pedalata assistita".

Oltre ai modelli appena elencati, esistono ulteriori tipi di biciclette, adatte a qualsiasi tipo di esigenza, reperibili in tutti i negozi di vendita di articoli sportivi.

Perché la bicicletta conviene

Utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano è un modo ecologico di vivere la città ed i propri spostamenti. La bicicletta è il mezzo più verde che esista, in quanto non emette alcun tipo di gas inquinante. I vantaggi legati all'impiego della bici sono numerosi e sono a favore sia del benessere del singolo, sia di quello della comunità.

Il cittadino che ogni mattina monta in sella per recarsi in ufficio è avvantaggiato sia in termini fisici, grazie al costante esercizio, sia in termini di tempo, perché non rischierà di restare bloccato nel traffico urbano, contribuendo anzi alla sua riduzione. In termini economici, la bicicletta è sicuramente vantaggiosa, perché non è soggetta a costi particolari, tranne quelli legati alla sua manutenzione.

A quanto sembra, l'impiego della bicicletta è caratterizzato da una serie di vantaggi; purtroppo le grandi città non sono ancora ben predisposte ad un uso collettivo della bicicletta, perché mancano le piste ciclabili, i parcheggi dedicati alle biciclette ed una serie di servizi per i ciclisti. Speriamo dunque che ci sia una sensibilizzazione a riguardo e che presto le metropoli vengano attrezzate con le infrastrutture che permettano l'utilizzo della bicicletta da parte di tutti.

 


Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: